Appendere una porta: 10 cose che dovresti sapere

Appendere una porta è una vera abilità, motivo per cui ti consigliamo sempre di avere un professionista che lo faccia per te. Potresti pensare di poter risparmiare tempo o denaro facendolo da solo, ma può essere una falsa economia crederci.

1. Contatta alcuni professionisti. Anche se ottieni un costruttore o un carpentiere per appendere il tuo porta, c'è ancora molto che puoi fare e molto puoi imparare. Ad esempio, se hai contattato un professionista per aver appeso una porta, probabilmente avrebbero bisogno di alcune informazioni prima che ti citassero e se riesci a fornire loro tali informazioni senza che vengano a casa tua, è probabile che tu lo faccia a un prezzo più basso. Ad esempio, puoi dire loro se è dentro o fuori, grande o piccolo, quale qualità desideri, ecc.

2. Informare il professionista che ti piace fare il lavoro per te può aiutarli a determinare esattamente quello che vuoi abbastanza rapidamente. Una delle cose più fondamentali è dire loro se è una porta esterna o interna che desideri. I regolamenti e i requisiti di questi sono molto diversi, così come lo sono anche i prezzi. Ma questa semplice informazione è la più fondamentale che dovranno iniziare a risolvere le tue necessità.

3. Dimensioni e posizioni – appendere una porta comporta conoscere il peso e le dimensioni di essa e dove vuoi che sia installato. Anche passare queste informazioni a un professionista può essere d'aiuto. Potresti non essere in grado di essere assolutamente dettagliato o perfettamente accurato in tutte le tue informazioni, ma almeno saranno in grado di avere un'idea di ciò che desideri. Tieni presente che le porte sia interne che esterne sono disponibili in tutte le forme e dimensioni, alcune sono standard e altre su misura. Quelli su misura o personalizzati sono probabilmente molto più costosi.

4. Sicurezza – oltre a separare una stanza da un'altra, le porte sono dispositivi di sicurezza. La loro funzione è di & # 39; secure & # 39; una stanza per la privacy o la sicurezza. Questo è più critico per le porte esterne che per quelle interne ma entrambe servono a questo scopo, quindi assicurati del livello di sicurezza che desideri raggiungere per la tua porta. Ad esempio, una porta per ufficio interna o una porta del bagno dovrà essere più sicura di una porta della cucina.

5. Normative antincendio di solito impongono che le porte debbano soddisfare le regole stabilite per la resistenza al fuoco ecc. Assicurati di chiedere al tuo installatore che questi sono soddisfatti. Inoltre, molti paesi ora vietano l'uso dell'amianto, un materiale resistente al fuoco che in precedenza veniva utilizzato nelle porte proprio per renderli più resistenti al fuoco. Questo è un materiale pericoloso però ed è ora vietato. Quindi assicurati che la porta che acquisti non abbia nulla di tutto ciò, ma che la persona sappia come soddisfa le norme antincendio.

6. Serrature e maniglie – se stai montando la porta tu stesso devi essere molto attento a montare la serratura. Metterlo nel posto sbagliato e ovviamente rovinare completamente la tua porta. Qui è dove un professionista sarà molto più efficiente e abile. Assicurati anche di scegliere le migliori serrature e maniglie che puoi permetterti in quanto saranno molto utili e dureranno molto più a lungo se sono di qualità migliore.

7. Cerniere e viti – assicurarsi che le cerniere e le viti utilizzate siano sufficienti per il lavoro. Ovviamente, questi portano tutto il peso della porta, quindi devono essere molto forti. Le porte esterne sono quasi invariabilmente molto più pesanti di quelle interne, quindi le loro cerniere devono essere molto pesanti ed essere in grado di sostenere il peso della porta per molti anni a venire. Se la persona che appende una porta per te ti offre una scelta di cerniere, cerca sempre di scegliere le migliori qualità che puoi permetterti.

8. Assicurati che sia diritto – è ovvio che la porta deve essere appesa dritto. Un professionista può raggiungere questo obiettivo molto più rapidamente di un dilettante. Puoi testare la rettilineità sia prima che dopo aver appeso una porta. Una livella a bolla ti dirà se la tua porta è dritta prima di avvitarla allo stipite. Inoltre, dopo averlo appeso, la porta dovrebbe aprirsi facilmente senza oscillare o virare quando la lasci andare.

9. Post appendere assegno – dopo aver appeso una porta dovrebbe essere controllato una settimana o quindi più tardi per assicurarsi che non sia stato spostato o scivolato in alcun modo. Questo è importante in quanto ciò che può sembrare a posto quando il primo completamento può, in breve tempo, estrarre le cerniere sotto il suo stesso peso. Controlla visivamente i cardini e apri la porta alcune volte per assicurarti che sia ancora ok.

10. Di solito ci vuole più di una persona per appendere una porta. Quindi, se il tuo professionista si presenta da solo, chiedi loro come lo faranno. Tieni presente che più una porta è pesante, più è probabile che abbiano bisogno di aiuto e più persone è probabile che coinvolgeranno. Una pesante porta esterna in rovere o una porta a doppio vetro anteriore può richiedere 3 persone per essere appesa.

Quindi, speriamo che tu possa vedere che appendere una porta comporta molta preparazione, controllo e abilità e non dovrebbe essere intrapreso da un dilettante senza esperienza.

Precedente Porte interne scorrevoli - Come aggiornare il tuo look Successivo Aggiunta di musica a un sistema di campanello wireless